Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
menu
| 3023 views
| 5 min

5 buone ragioni per non comprare occhiali di scarsa qualità

Le loro montature multicolori ci attirano, il loro basso prezzo ci conquista, ma occhiali molto economici e di bassa qualità non vanno acquistati perché comportano seri rischi per la salute dei nostri occhi. Ecco le ragioni per evitarli.

| 5 min
5 buone ragioni per non comprare occhiali di scarsa qualità

I rischi per chi compra occhiali di scarsa qualità

Sulle bancarelle degli ambulanti possiamo trovare con facilità prodotti economici, pratici, persino gradevoli e trendy nella forma, a un prezzo così conveniente da tentarci all’acquisto. Si tratta però di una tentazione cui resistere a tutti i costi. Numerosi studi hanno dimostrato che le loro lenti non sono soggette a seri controlli qualitativi e quindi sono dannose per la vista. Vediamo qui i 5 rischi più significativi per chi indossa occhiali a basso prezzo.

Mal di testa e nausea

Una parte dell’equilibrio dell’essere umano è regolata dall’orizzonte visivo. La scarsa qualità del materiale con cui sono realizzate lenti eccessivamente economiche può deformare la visione. Quando si vede male, al cervello arriva una sensazione “alterata”, fonte di malesseri quali mal di testa e nausea.

Difficoltà di messa a fuoco

Le lenti di scarsa qualità spesso hanno un indice di rifrazione non perfetto e in genere non hanno subito trattamenti antiriflesso. Queste mancanze possono incidere sulla percezione della qualità della luce e sulla messa a fuoco.

occhiali

Rischio di daltonismo

Se gli occhiali low-cost che abbiamo acquistato sono da sole, corriamo il rischio di non saper più distinguere i colori. Le loro lenti possono, infatti, alterare i colori al punto tale da farci diventare parzialmente ciechi a certe tonalità.

Riduzione della potenzialità visiva

Gli occhiali da sole certificati assorbono le radiazioni solari nocive – senza cambiare i colori – ma lasciano filtrare quelle che ci aiutano a vedere. Le lenti di scarsa qualità possono fermare parte delle radiazioni utili, riducendo la potenzialità visiva.

Sviluppo di disturbi e patologie

Se la lente non è idonea, chi soffre di un disturbo visivo – che potrebbe essere corretto facilmente con protesi di qualità – non solo non risolve il suo difetto, ma rischia di contrarre infiammazioni e patologie. Innanzitutto la congiuntivite, che provoca arrossamento, palpebre gonfie, lacrimazione, bruciore e prurito. A seguire la cheratite, un’infiammazione della cornea, molto dolorosa, caratterizzata da ipersensibilità alla luce e diminuzione dell’acuità visiva, da trattare rapidamente per impedire la perforazione della cornea stessa. Infine la cataratta che, come sappiamo, può essere accelerata dall’esposizione alla luce solare. Se s’indossa una lente solare non di qualità, infatti, è come se non si portasse alcuna protezione, con tutti i pericoli connessi.

occhiali

Gli occhiali da sole per i più piccoli

Secondo studi recenti, solo un bambino su dieci, tra i 6 a i 10 anni, utilizza lenti protettive. Eppure i loro occhi sono i più fragili, perché in fase di crescita, e possono sviluppare facilmente danni da radiazioni solari, soprattutto perché svolgono all’aperto gran parte della loro attività. Si calcola, infatti, che circa l’80% dell’esposizione della vita intera ai raggi UVA e UVB avvenga prima dei 18 anni: un’esposizione non protetta o una protezione sbagliata possono creare danni cumulativi e irreversibili. E invece capita spesso che l’occhiale per i più piccoli venga acquistato nelle località di villeggiatura sulle bancarelle, che non sono in grado di alcuna garanzia relativa alla qualità del prodotto.

Scegliere gli occhiali da sole giusti

Come non ci stancheremo mai di ripetere, le radiazioni solari sono potenzialmente  dannose per i nostri occhi. Il modo più efficace per proteggerli è indossare occhiali con lenti da sole. Il loro scopo principale, oltre a ridurre l’abbagliamento, è quello di assorbire tutta la radiazione dell’ultravioletto e proteggere dalle radiazioni, quale la luce visibile e l’infrarosso, senza alterare la visione dei colori. Perché la lente da sole possa garantire questi benefici, è importante che sia di ottima qualità e sia conforme alla normativa di settore, la quale, dal 1° luglio 1995, richiede che tutte le lenti da sole riportino in etichetta l’indicazione del potere filtrante, da zero a 4, e il marchio CE.

Acquistare infine in un centro di ottica specializzato è un’ulteriore garanzia di qualità, poiché serve ad evitare contraffazioni.



Argomenti più letti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi promozionali in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque altro elemento della pagina, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.