menu
| 3662 views
| 5 min

Scegliere il colore delle lenti degli occhiali da sole

Il colore delle lenti da sole non è solo una questione di moda o di gusti. A ogni condizione metereologica, a ogni abitudine, sport o difetto refrattivo corrisponde una lente consigliata.

| 5 min
Scegliere il colore delle lenti degli occhiali da sole

Lenti colorate, anzi coloratissime

Negli anni Ottanta e Novanta del secolo scorso “scoppiò” letteralmente la moda di osare con il colore delle lenti per gli occhiali da sole. Rosa, azzurre, gialle, rosse, violette davano allo sguardo un che di psichedelico, ma non sempre erano protettive e spesso risultavano del tutto inadatte all’intensità del sole.

Le chiamavano lenti cosmetiche – come le attuali lenti a contatto colorate – ed erano talvolta addirittura dannose per la vista. Fu anche grazie al marchio CE posto all’interno dell’astina che venne ristabilito un certo equilibrio e garantita l’affidabilità degli occhiali. Ma la possibilità di scegliere un colore diverso per le lenti da sole è tutt’altro che frivola e, per essere del tutto certi di indossare quello più giusto per i propri occhi, vale assolutamente la pena prestare attenzione alle sfumature.

Le lenti scure

Come sappiamo, l’unico modo per proteggere la vista dai raggi del sole fin da piccoli è scegliere lenti di qualità dotate di un’etichetta con la scritta 100% UV, che indica una protezione sia dai raggi UV-A sia da quelli UV-B.

Si raccomanda anche che le lenti da sole abbiano un adeguato grado di colorazione. Ricordiamoci a questo proposito che il colore protegge dal fastidio della luce e dell’abbagliamento, mentre il materiale con cui è fatta la lente tutela dagli UV. Quindi non è vero che più la lente è scura, maggiore è la protezione.

Le lenti troppo scure, infatti, non sono l’ideale né per lavorare né per guidare, perché non danno una percezione esatta del paesaggio circostante e in più la pupilla è costretta a dilatarsi, permettendo ai raggi dannosi di penetrare nell’occhio con più facilità.

colore delle lenti

Influenza del colore sulla vista

Il colore delle lenti può influenzare la nostra visione e la percezione di forme, colori e profondità, aspetto fondamentale in ogni gesto quotidiano. Scendendo un po’ più nel dettaglio possiamo affermare che:

  • le lenti gialle aumentano luminosità e contrasto e offrono una buona visione nelle giornate nuvolose, anche se producono una certa alterazione. Vengono spesso utilizzate da giocatori di golf e tiratori;
  • le lenti grigie attenuano tutti i colori, ma ne mantengono la percezione e difendono bene dalla luce intensa. Sono una scelta ideale per chi ha gli occhi particolarmente chiari e se ci si trova vicino all’acqua, proprio perché sono in grado di respingere anche i raggi solari più potenti;
  • le lenti verdi conservano la sensibilità ai colori come le lenti grigie e rendono anche più luminosa l’ombra, quindi sono adatte in qualunque situazione meteorologica;
  • le lenti marroni, oltre a garantire un look più caldo rispetto a quelle verdi e grigie, aumentano la percezione della profondità;
  • le lenti rosse si adattano a condizioni climatiche varie, permettono di migliorare la profondità visiva e assicurano un effetto riposante per l’occhio. Per questo sono spesso preferite da chi trascorre molte ore alla guida;
  • le lenti blu schermano gli infrarossi, ma fanno passare gli ultravioletti e non garantiscono un buona visione del paesaggio circostante;
  • le lenti rosa o azzurre alterano i colori e difficilmente assicurano una buona protezione.

colore delle lenti

Colore delle lenti e difetto refrattivo

Per quanto riguarda il rapporto tra colore e difetto refrattivo, è sempre bene consultarsi con il proprio optometrista di fiducia per conoscere ciò che più fa al caso nostro.

Possiamo comunque suggerire ai miopi lenti marroni, perché chi soffre di questo tipo di ametropia focalizza meglio lo spettro di luce vicino all’infrarosso.

Gli ipermetropi dovrebbero invece preferire il verde, perché essi focalizzano meglio lo spettro di luce visibile prossima all’ultravioletto.

Lenti marroni, verdi o grigie sono adatte anche ai presbiti, perché – oltre a quanto specificato nel paragrafo precedente – possono essere facilmente associate alle lenti graduate.



Argomenti più letti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi promozionali in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque altro elemento della pagina, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.