menu
| 4820 views
| 4 min

Hai gli occhi chiari? Queste scoperte riguardano proprio te

Il rapporto tra colore degli occhi e salute e le ultime novità della scienza per chi ha gli occhi chiari.

| 4 min
Hai gli occhi chiari? Queste scoperte riguardano proprio te

Gli occhi chiari, una rarità evolutiva

In base a studi accertati, il 55% circa della popolazione mondiale ha gli occhi marroni, il colore più diffuso in assoluto. Gli occhi chiari, e in particolare gli occhi verdi, provocati da una scarsa quantità di melanina nell’iride, sono invece i più rari, riguardando solo il 2% dell’umanità.

Meno dell’1% ha un’iride di un colore diverso dall’altro, a causa di una caratteristica somatica chiamata eterocromia, assai più frequente negli animali che negli uomini. Anche nel caso dell’eterocromia, è tutta “colpa” della melanina: l’occhio in cui il pigmento è più concentrato appare tendente al marrone, l’altro più chiaro. Se, infine, all’interno dello stesso occhio sono presenti tonalità diverse, si parla di mosaicismo cromatico.

occhi chiari

Gli occhi azzurri del Mar Nero

Tornando alle percentuali, il 40% circa degli esseri umani ha in sorte gli occhi azzurri in tutte le gradazioni dal grigio chiaro al blu, ancora una volta secondo le quantità variabili di melanina.

Un gruppo di ricercatori dell’università di Copenaghen ha rintracciato una mutazione genetica che ha avuto luogo sulle sponde del Mar Nero tra 6000 e 10.000 anni fa e che sarebbe la causa della “formazione” degli occhi azzurri.

“In origine” – sostiene il professor Hans Eiberg – “tutti avevamo gli occhi di colore marrone, ma una mutazione genetica che colpisce il gene OCA2 nei nostri cromosomi ha provocato una sorta d’interruttore che ha letteralmente “spento” la capacità di produrre gli occhi scuri.”

Il gene OCA2 è responsabile della proteina P, coinvolta nella produzione di melanina. L’interruttore non spegne del tutto il gene, ma ne limita l’attività; la produzione di melanina ne risulta quindi ridotta e il colore marrone si diluisce diventando azzurro.

Se, al contrario, il gene OCA2 venisse del tutto disattivato, l’essere umano diverrebbe albino, cioè privo di colore negli occhi, nella pelle, nei capelli.

occhi chiari

Occhi chiari e resistenza al dolore

Secondo un gruppo di ricercatori dell’università di Pittsburgh, in Pennsylvania, famosa per la scuola di medicina e per il centro trapianti, le donne con gli occhi chiari sono più resistenti al dolore e alla depressione rispetto a quelle con occhi nocciola e marroni.

Gli scienziati, infatti, avrebbero analizzato il dolore provato da un campione di 58 donne durante il parto. Ebbene, quelle con gli occhi chiari avrebbero sofferto meno e soprattutto si sarebbero mostrate meno soggette all’ansia e alla depressione.

La ragione non è stata individuata, ma il collegamento genetico tra colore degli occhi e il comportamento parrebbe inequivocabile e questo apre promettenti aree di ricerca nella comprensione della qualità e della quantità del dolore che le persone possono tollerare, con indubbi benefici effetti sulle terapie atte ad alleviarlo.

occhi chiari

Hai gli occhi azzurri? Attento all’alcol!

L’American Journal of Medical Genetics: Neuropsychiatric Genetics ha pubblicato recentemente uno studio, condotto su un campione di 1263 individui ambosesso, secondo il quale le persone con gli occhi chiari hanno più probabilità di sviluppare una dipendenza dall’alcol di quelle con gli occhi scuri.

Anche in questo caso non si è ancora in grado di comprenderne le ragioni, ma i risultati ottenuti sarebbero molto importanti perché potrebbero portare a individuare le origini genetiche dell’alcolismo e di altre malattie psichiatriche – come la depressione, la schizofrenia, il disturbo bipolare – nelle quali sarebbero coinvolti, oltre a fattori ambientali, molti geni diversi.

Nuovi studi potrebbero portare a comprendere il ruolo svolto da ogni singolo gene e di conseguenza le cause scatenanti delle malattie mentali.



Argomenti più letti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi promozionali in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque altro elemento della pagina, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.