menu
| 744 views
| 3 min

Guida sicura con una vista efficiente

Non bastano tagliandi e controlli al motore dell’auto. Per essere sicuri alla guida, dobbiamo conoscere lo stato dei nostri occhi, tenendo presenti molte variabili.

| 3 min
Guida sicura con una vista efficiente

Sicurezza stradale e vista del conducente: un binomio imprescindibile

La sicurezza stradale è un tema molto sentito in tutto il mondo e gli incidenti rappresentano un problema grave di salute pubblica, con un altissimo costo sociale.

Le cause prevalenti sono tristemente note: distrazione, alcol, stupefacenti, cattive condizioni del manto stradale, situazioni meteorologiche avverse, mezzi automobilistici non idonei.

Guida notteUn altro fattore non trascurabile di rischio, però, è la vista non ottimale del conducente, un aspetto da non trascurare se si considera che le informazioni necessarie alla guida sono fornite dagli occhi per il 90%.

Ulteriori fattori di pericolo sono l’abbagliamento e la scarsa percezione dei colori, che rendono problematico leggere le informazioni sulla strada e sulla cartellonistica, così come interpretare con chiarezza il comportamento degli altri automobilisti.

Consigli generali per una guida sicura

“Per prima cosa” — sostiene Valerio Verrecchia, medico chirurgo oculista su Vision Care Journal, organo ufficiale della Società del Benessere Visivo e Nutraceutica (So.Be.Vi.N.) — “si dovrebbe preventivare almeno una visita oculistica completa all’anno; essa deve comprendere lo studio della rifrazione con un visus per lontano e per vicino (per i pazienti dopo i 40–45 anni). In condizioni di assenza di alterazioni alla prima visita completa, la successiva può essere ripetuta anche solo dopo 3–4 anni; ma in caso di problemi visivi, essa va ripetuta anche 2–3–4 volte l’anno a seconda del problema rilevato”.

Guida con occhiali

Se sulla patente è scritto “guida con occhiali”, il conducente deve obbligatoriamente indossarne un paio (o portare le corrispondenti lenti a contatto). “Adoperare gli occhiali da vista è di grande utilità” continua il dottor Verrecchia, “ma è importante che abbiano la giusta correzione, che siano ben centrati davanti agli occhi, che abbiano lenti pulite, non rigate”.

In caso di foschia, pioggia intensa o nebbia possono essere utili le lenti antiriflesso, che aumentano la capacità di percezione delle immagini; in caso di sole intenso, è opportuno Guida sicurautilizzare gli occhiali da sole, magari optando per lenti polarizzate che “riducono i riflessi indotti dal parabrezza o da fonti esterne, riducono l’abbagliamento, aumentano la saturazione dei colori migliorandone la percezione.”

Vi ricordiamo, per concludere, che trovate tutte queste importanti caratteristiche negli occhiali per la guida, messi a punto dal Centro Studi Salmoiraghi & Viganò e disponibili in tutti i punti vendita del marchio. Indossare una protesi idonea quando si conduce un’automobile è un gesto di civiltà e di rispetto della salute, propria e altrui.



Argomenti più letti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi promozionali in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque altro elemento della pagina, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.